SPEDIZIONE GRATUITA 🎉🤩

0

Il tuo cestino è vuoto

aprile 01, 2021 11 commenti

Cercheremo di fare il punto sulla situazione attuale per quanto riguarda il controllo tecnico e le moto custom . Faremo anche un giro dell'Europa per vedere la situazione nei paesi limitrofi della Francia.
Poi cercheremo di proiettarci per vedere cosa ci può aspettare in Francia .

Leggi le ultime notizie di MAGGIO 2022 sull'argomento: https://remmotorcycle.com/blogs/remmotorcycle/le-controle-technique-moto-prevu-pour-2023

Quello che sappiamo oggi per la Francia.

Dopo anni di lotte (in parte grazie alla FFMC ), il controllo tecnico delle motociclette non è stato ancora introdotto in Francia. È rimandato da anni. Questo è un argomento che è tornato alla ribalta a partire dagli anni 2000.

Si tratta dunque di una legge europea, che un giorno o l'altro verrà sicuramente applicata... Ma si possono trovare delle alternative.

Come sicuramente saprai, il 25 febbraio 2021 al Parlamento Europeo si è votato a favore (48 voti a favore e 1 voto contrario - ricordiamo che gli eurodeputati sono 705) per l'applicazione della revisione tecnica delle 2 ruote nel 2022 come previsto per nella Direttiva Europea 2014/45/UE .

Va notato che secondo le direttive europee, i paesi europei non sono obbligati ad adottare l'ispezione tecnica dei motocicli se non possono giustificare misure volte a ridurre il numero di incidenti (raddoppio delle barriere di sicurezza, riparazione delle strade, o anche l'uso di vernici abrasive per la segnaletica a terra, ecc.).

Questo sistema alternativo riguarda solo i pochi paesi europei che hanno già attuato queste misure.

Aggiornamento del 17/05/2022:

Leggi le ultime informazioni sulla moto CT :

https://remmotorcycle.com/blogs/remmotorcycle/le-controle-technique-moto-prevu-pour-2023



PERCHE' IL CONTROLLO TECNICO DELLA MOTO E' INUTILE?



In parole povere, solo il 5% degli incidenti in moto è causato da un problema tecnico . Il rapporto costi/benefici di questa misura non deve più essere dimostrato. In effetti, una tale misura costerà caro ai contribuenti senza risultati convincenti.

Un secondo studio chiamato MAIDS (Motorcycle Accident in Depth Study), condotto nel 2005, mostra che solo lo 0,3% degli incidenti è legato a un guasto tecnico (principalmente relativo agli pneumatici).

Dall'altra parte ci sono aziende come DEKRA che stanno facendo pressioni a Bruxelles per conquistare un nuovo mercato stimato in 1,5 miliardi di euro all'anno.

Vi invitiamo a leggere l'argomento FFMC :

Controllo tecnico moto: lo chiede l'Europa, la FFMC chiede alla Francia di chiarire la sua posizione




CONTROLLO TECNICO AUTOMOBILISTICO


Diamo un'occhiata al controllo tecnico del veicolo per comprendere meglio i problemi e gli obiettivi.

Resta inteso che il CT (controllo tecnico) riguarda gli organi funzionali e sicuri .

Come ha ricordato il ministro Elisabeth Borne:

“Il ruolo dell'ispezione tecnica è quindi quello di verificare che i veicoli ispezionati non danneggino la sicurezza stradale o l'ambiente. Non è consentito convalidare o rifiutare le trasformazioni apportate a un veicolo , che ne modifichino o meno le caratteristiche tecniche. Tale questione della validazione delle modifiche al veicolo rientra nell'ambito dell'omologazione da un lato, per quanto riguarda le trasformazioni significative, e dell'immatricolazione, dall'altro, per quanto riguarda la modifica delle caratteristiche indicate sul certificato di immatricolazione. I veicoli soggetti a “tuning” rientrano quindi da anni in questa normativa generale. »


Il controllo del veicolo si basa su 9 elementi principali : sterzo, illuminazione e segnalazione, equipaggiamento, freni, collegamento a terra, meccanica, livello di inquinamento e rumore, carrozzeria e telaio, visibilità.


VETTURE MODIFICATE E CONTROLLO TECNICO:


E30 scambiato (conversione M70B50) (rtsauto.com)

Un'auto modificata che ha beneficiato di uno "scambio"; vale a dire un cambio di motore (generalmente) più grande, e di cui sono stati modificati tutti gli altri organi (asse anteriore e posteriore, impianto frenante, cerchi, volante, trasmissioni, ecc.) può avere perfettamente un valido controllo tecnico .



Così un veicolo preparato, ritenuto illegale dalla polizia, può avere una valida revisione tecnica .

Il TC è solo uno degli elementi necessari per guidare legalmente . È in aggiunta a una carta grigia , assicurazione e patente di guida per il veicolo in questione.

COME AVVIENE NEGLI ALTRI PAESI EUROPEI?

Ora che abbiamo chiarito la situazione, faremo il punto della situazione europea per vedere come questa legge europea viene applicata o meno a seconda dei diversi paesi.
Facciamo il punto sulla situazione attuale tra Paesi senza controllo tecnico moto , Paesi con controllo tecnico moto e Paesi dove non è stata presa alcuna decisione .

Va notato che più deboli sono le associazioni di difesa dei motociclisti nel Paese, più il controllo è generalmente severo .

Inoltre, tutti i paesi europei hanno una storia , una cultura e un approccio diversi al motociclismo , alle libertà individuali e alla sicurezza stradale .

PAESI EUROPEI SENZA CONTROLLO TECNICO DELLA MOTO

IRLANDA Bandiera: Irlanda su Google Android 11.0 Dicembre 2020 Riduzione funzionalità

L'Irlanda ha deciso di non istituire un controllo tecnico pur indicando che sarebbero state prese misure alternative per migliorare la sicurezza stradale dei motocicli.

FINLANDIA Bandiera: Finlandia su Apple iOS 14.2

La Finlandia ha adottato le misure necessarie per ridurre gli incidenti motociclistici e quindi aggirare l'obbligo di effettuare un'ispezione tecnica per i motocicli.

OLANDA Bandiera: Paesi Bassi su Apple iOS 14.2

I Paesi Bassi non istituiranno un'ispezione tecnica per i motocicli perché hanno in atto piani di sicurezza stradale per i motocicli da diversi anni. Il piano è stato attuato nel 2010.

Ecco alcuni grandi passi:

Actieplan Verbetering Verkeersveiligheid Motorrijders APK

Traduzione :

- Migliora l'allenamento dei motociclisti

- Informare i motociclisti nel miglior modo possibile

- Informare ed educare gli automobilisti

- Realizzare uno studio sugli effetti della visibilità dei motociclisti sulla sicurezza stradale.

- Scrivere linee guida CROW

- Attuare la 3a direttiva sulle patenti per motocicli (permesso A, A1 e A2).

BELGIO Bandiera: Belgio su Apple iOS 14.2

Il Belgio si trova attualmente nella stessa situazione della Francia .

Ecco un video che spiega la situazione attuale in Belgio:


Fonte: (rtbf.be) Data: 4 febbraio 2021

Come indicato nel video, la Vallonia potrebbe scegliere di applicare un'ispezione tecnica in caso di rivendita o dopo un incidente.

Ne sapremo di più nei prossimi mesi sulle decisioni prese in Belgio.

MONTENEGRO Bandiera: Montenegro su Apple iOS 14.2

Nessun controllo tecnico moto al momento.

 

PORTOGALLO Bandiera: Portogallo su Apple iOS 14.2

Il Portogallo si trova in una situazione simile alla Francia, il controllo tecnico delle motociclette non è attualmente applicato e il governo portoghese non si è ancora pronunciato in merito.

D'altra parte, c'è una legge già stabilita su questo argomento . Tuttavia, affinché questa legge sia applicabile, deve ancora essere approvato un decreto:

Articolo 11 paragrafo 5 ( 114276684 (dre.pt) ):

"L'obbligo di effettuare controlli periodici su motocicli, tricicli e quadricicli, nonché sui rimorchi e semirimorchi di cui al n. 3.1 dell'allegato I al presente decreto-legge decorre solo dalla pubblicazione del decreto di cui all'art. 5 dell'articolo 11."

Altre informazioni sulle ispezioni tecniche in Portogallo: Tipos de Inspeções (imt-ip.pt)


PAESI EUROPEI CON CONTROLLO TECNICO MOTO:

ITALIA Bandiera: Italia su Apple iOS 14.2

L'Italia applica un controllo dal 2014 su tutte e 2 le ruote.

Il controllo tecnico deve essere effettuato entro 4 anni dalla data della prima immatricolazione e successivamente ogni due anni.

Il costo va da € 45 a € 66,88 a seconda di dove si svolge l'esame (tariffa 2020).

In caso di infrazione, la sanzione va da 173 euro (ritardi superati di qualche settimana) a 8009 euro e 3 mesi di fermo amministrativo (se il motociclo era già sospeso dalla circolazione).

In caso di incidente con una motocicletta senza un esame convalidato, l'assicurazione non copre i costi.

La revisione periodica obbligatoria in Italia serve a verificare i seguenti elementi:

  • Freni
  • Direzione
  • Impianto elettrico (soprattutto luci e cicalino)
  • Assale e sospensione
  • Integrità telaio e targa (es. controllo ID: numero telaio / targa costruttore = numero CG)
  • Livelli di rumorosità (secondo CG e targa del produttore)
  • Livelli di gas inquinanti (se applicabile)
  • Limite di velocità (per i ciclomotori)

PARTICOLARI:

I limiti di rumore e di inquinamento vengono confrontati con i dati del costruttore quando il veicolo li ha o con la scala generale stabilita.

Il limite di velocità è di 45 km/h per i ciclomotori.

Una volta superato l'esame, ci sono 3 possibilità:

  • Convalidato : significa che puoi circolare e che il prossimo esame si svolgerà tra 2 anni
  • Ripeti : puoi continuare a circolare, ma dovrai ripetere l'esame entro 1 mese (se non supera la convalida).
  • Sospeso : dovrai effettuare gli interventi indicati nel certificato per poter circolare nuovamente

Ecco l'esempio di 2 moto disponibili sul mercato italiano dell'usato e con il controllo tecnico italiano:

Fonte: www.subito.it

Ecco una BMW K100 con fibbia, sedile, scarico, striscia LED e altri elementi modificati. Questa motocicletta ha un esame convalidato.

Fonte: www.subito.it

Ecco una Harley Road King del 2002 con allestimento da 30k€ e l'Italia ne autorizza l'uso .

Le diverse fonti:

Recensione moto: come e quando farla - Blog Linear

Rassegna motociclistica 2020: costo, cos'è e come funziona, dove farla e quando - The Italian Times

Revisione delle moto in Europa: come funziona (sicurmoto.it)

Revisione moto 2021: costo, scala e procedura (sicurmoto.it)

Recensione moto: cos'è, ogni quanto farla e quanto costa | Verti

DANIMARCA Bandiera: Danimarca su Apple iOS 14.2

Le regole in Danimarca sono simili a quelle stabilite in Spagna o in Germania.

In effetti, gli organismi di controllo tecnico indossano anche il cappello di organismo di certificazione (che non è il caso in Francia).

Regole durante l'ispezione tecnica della moto

Le regole non si applicano ai motocicli (meno di 49,9 cc).

Ecco i casi più frequenti in cui il proprietario deve far controllare la propria moto:

  • In caso di passaggio di proprietà, quando la motocicletta ha tra i 5 e i 10 anni e l'ultimo controllo approvato è stato effettuato più di 2 anni fa.
  • In caso di passaggio di proprietà quando la motocicletta ha più di 10 anni e l'ultimo controllo è stato eseguito con successo più di 1 anno fa.
  • Quando si importa una moto.
  • Durante i cambiamenti nel design della motocicletta.
  • In caso di modifica dell'immatricolazione della motocicletta.

Pertanto, è molto spesso quando si vendono/acquistano motociclette che entra in gioco un'ispezione di servizio.

Tuttavia, modifiche importanti e significative nel design della motocicletta possono anche portare a un'ispezione tecnica della motocicletta.

Ecco alcuni esempi:

  • Sostituzione della forcella
  • Sostituzione forcellone posteriore
  • Sostituzione di ruote con circonferenza maggiore o minore del 5% rispetto all'originale.
  • Aumento di potenza
  • Sostituzione delle pinze dei freni
  • Conversione da freno a tamburo a freno a disco
  • Assemblaggio di un kit galleggiante
  • Tagliare o modificare il telaio
  • Sostituzione telaio.

(Si tratta di modifiche che, in Francia, dovrebbero essere sottoposte alla DRIRE (ex MINES)).

Una rete di aziende private fa questo in Danimarca alla maniera della Germania.

Ecco gli elementi controllati durante l'ispezione tecnica della motocicletta in Danimarca:

  • Le luci devono funzionare, comprese le luci aggiuntive
  • Il riflettore della targa deve essere visibile
  • Spessore pastiglie freno
  • I dischi dei freni devono essere diritti e privi di ruggine o usura.
  • La motocicletta dovrebbe frenare dolcemente, senza strappi.
  • La targa deve essere leggibile
  • Le forche devono essere dritte e prive di usura
  • Il manubrio non deve essere indossato e non deve essere troppo vicino al serbatoio.
  • I parafanghi devono essere fissati correttamente
  • I pneumatici devono avere un battistrada di almeno 1 mm
  • La catena deve essere dotata di una protezione
  • Gli specchi devono essere fissi e non danneggiati

Il prezzo del controllo tecnico della motocicletta in Danimarca:

Il prezzo medio va da 200 a 600 corone danesi o l'equivalente di 27€ a 80€.

Fonti: Syn af MC - sådan er reglerne - DKMCS.DK

Syn af motorcykel ved ejerskifte eller ændringer (bilsynvodskov.dk)

Nota: la maggior parte di queste informazioni proviene da società che vendono servizi per il controllo dei motocicli .

Ecco alcuni esempi di moto in vendita con revisione tecnica moto valida:

Dirt Track basato su una Suzuki GS 450cc ( Trova Scrambler i Motorcykler - Køb brugt på DBA )

HONDA CB750 Cafe Racer del 1977 omologata e revisionata.


SVEZIA Bandiera: Svezia su Apple iOS 14.2

L'esame MOT in Svezia si concentra sulle buone condizioni e sul funzionamento di tutte le parti della motocicletta.

Il controllo in dettaglio:

- Controllo del numero di telaio - targa del costruttore/documento di immatricolazione

- Verifica del telaio , della carrozzeria, della forcella anteriore e delle sospensioni (stato e funzionamento).

- Il motore e la trasmissione sono controllati . Ciò include l'esame dei tubi del carburante, del sistema di scarico, dell'impianto elettrico, dei sistemi di trasmissione di potenza come trasmissione/catena o puleggia/cinghia e giunti.

- Verifica dei freni (compreso il sistema ABS) ed esecuzione di un controllo funzionale. Durante il controllo dei freni viene eseguito anche un controllo della trasmissione, dei freni, delle ruote e del sistema di azionamento.

- La carrozzeria viene ispezionata , così come la sella, le pedane, i supporti centrali e laterali per verificare che sulla moto non siano stati installati dispositivi pericolosi.

- Tutti i sistemi di illuminazione e segnalazione sono controllati . Ciò include luci di marcia, riflettori, luci di segnalazione, luci dei freni, indicatori e fari.

Dopo questo controllo generale, la bici viene sollevata e vengono eseguiti ulteriori controlli per controllare i dettagli meccanici come ruote e pneumatici. Naturalmente, i tuoi pneumatici devono soddisfare la profondità del battistrada richiesta. Verificare che le ruote siano equilibrate e che i cuscinetti delle ruote scorrano liberamente.

Durante il controllo del carrello, un esame dell'aspetto del telaio sottostante e dell'integrità del supporto motore.

Poi c'è una prova di guida per controllare la reazione degli ammortizzatori, dello sterzo, dei comandi, dei freni, dei movimenti della moto, dei contatori, delle luci ecc...

Questo controlla il rotolamento, la trasmissione e il rumore di scarico.

Un test del suono può essere effettuato se questo è ritenuto importante.

Su questo argomento :

"Il controllo del suono durante le ispezioni di controllo avviene normalmente durante i test ride. Se il suono è significativamente più alto del normale, è necessario effettuare una misurazione. Se possiedi una motocicletta completamente omologata per guidare, si applicano la corsa e la velocità indicate sulla targhetta del produttore. A questo valore vanno aggiunti 5 dB(A) per ottenere il valore limite della motocicletta. Se si dispone di una motocicletta più vecchia, valgono le informazioni su corsa e velocità con valore limite > 103 dB(A).

Una motocicletta deve essere ispezionata nei seguenti casi:

  • La prima volta entro e non oltre 48 mesi dal mese in cui il veicolo è stato messo in circolazione per la prima volta.
  • Successivamente entro e non oltre 24 mesi dal mese in cui è stata eseguita la precedente ispezione completa.

Le motociclette di età pari o superiore a 40 anni possono essere esentate dall'ispezione a condizione che la motocicletta abbia un'ispezione approvata e valida negli ultimi due anni solari affinché l'esenzione abbia effetto.

Fonti:

Kontrollbesiktning av motorcykel - Transportstyrelsen

regolamenti dell'Agenzia svedese dei trasporti sulla misurazione del rumore

Dettaglio dell'ispezione tecnica: TSFS 2017_54.pdf (transportstyrelsen.se )

Esempio di preparazioni effettuate in Svezia:

Fonte: Suzuki GSX 400 F "Bratana" i Brat Cafe Style - Hojstyling.se

Questa Suzuki è stata modificata alla fibbia, ha una nuova sella, fanali posteriori, scarico corto ecc... E ha una revisione valida.

fonte: XJ600 - Dal pendente al telaio Cafe Racer - Hojstyling.se

Questa XJ600 ha beneficiato di una maggiore preparazione con molto lavoro sulla fibbia, sullo scafo e sulla sella, oltre che sul serbatoio.


GERMANIA Bandiera: Germania su Apple iOS 14.2



Le motociclette tedesche sono sottoposte a un controllo periodico chiamato TÜV da più di 20 anni.

In Germania bastano 90 euro per un controllo ogni due anni per ottenere l'etichetta TüV (Technischer Überwachungs Verein – associazione per il controllo tecnico).

La Germania ha un passato importante in materia di controlli e beneficia di un'importante rete di aziende competenti nel settore .

Oltre ai controlli di sicurezza comuni ad altri paesi, la Germania controlla tutte le parti installate .


Per quanto riguarda le modifiche ai motocicli; ci sono due possibilità per i tedeschi:

  • Acquista parti già certificate TÜV
  • Far certificare le modifiche da un professionista autorizzato.


Prendiamo l'esempio di una fibbia posteriore BMW , ci sono prodotti che sono già omologati TÜV e altri che non hanno questa omologazione sul mercato dei ricambi. I prodotti senza certificazione possono comunque ottenere la certificazione da un esaminatore TÜV dopo l'assemblaggio.

Lo stesso vale per le parti fatte in casa che devono essere convalidate da un esaminatore. In questo caso la regola è semplice, molto probabilmente il lavoro amatoriale sarà penalizzato.

Quindi sì, è ancora possibile realizzare una cafe racer o una scrambler in Germania. Tuttavia, il budget per i tedeschi in termini di preparazione è necessariamente più alto per l'acquisto di parti TUV e il passaggio all'ispezione TUV se necessario.

Un punto importante da notare, i centri TUV non possono essere paragonati al controllo tecnico francese . In Francia, gli ispettori tecnici non sono autorizzati a certificare un veicolo o una parte. Questo compito spetta ad altre organizzazioni. Questi organismi sono separati in Francia e in diversi paesi.


Fonti:
Veränderungen am Motorrad – Controllo TÜV - 550Moto | Blog di Cafè Racer

https://www.louis-moto.de

Esempio di moto preparate in Germania:

Una R-NineT completamente rielaborata dalla A alla Z con preparazione del motore. Il prezzo è fino alle modifiche apportate. Questa moto è certificata TUV.



Non è rimasto nulla di originale su questa Harley ed è ben registrata TÜV . Fare clic sul collegamento alla fonte per scoprire l'elenco delle parti.


LUSSEMBURGO Bandiera: Lussemburgo su Apple iOS 14.2


Nel Granducato la revisione delle motociclette è in vigore da molti anni.

Per 40€, i punti verificati sono i seguenti:

  • Documenti legali
  • emissioni di CO2
  • Fari e lampadine
  • Suona il clacson
  • Stato e durata dei pneumatici
  • Tensione della catena
  • Gioco della corona della forcella
  • Stato dei freni
  • Corrispondenza del numero di telaio.

Così come qualsiasi altro elemento il cui aspetto visivo richiederebbe un'ispezione più dettagliata. Tra questi ci sono ovviamente gli accessori aggiunti come tubi di scarico, luci aggiuntive, ecc.

In questo caso, il motociclista lussemburghese deve recarsi all'omologazione per verificare che questi accessori siano effettivamente omologati. Se questo è il caso, questi saranno registrati sulla scheda di registrazione dietro pagamento.


Il controllo tecnico deve essere effettuato:

  • Prima della rimessa in servizio di un veicolo che è stato soggetto a i cambiamenti caratteristiche tecniche del modello di serie omologato ( es :messa a punto);
  • Dopo l'una riparazione importante a seguito di un incidente (ruote, sospensioni, zone di deformazione, sterzo, freni, airbag, ecc.);
  • Dopo l'una riparazione o modifica del telaio ;
  • Su convocazioni speciali se il perito di una compagnia di assicurazioni ha rilevato a difetto tecnico un componente che potrebbe pregiudicare la sicurezza del veicolo a seguito di un incidente;
  • Nell'ambito di controlli periodici ;
  • Su convocazioni speciali se la polizia ha riscontrato durante un controllo che:
    • Il veicolo non è conforme alle specifiche tecniche omologate;
    • C'è un evidente difetto tecnico nel veicolo.

“Queste misure sono efficaci? " È molto difficile stabilire un legame tra incidente e guasto tecnico " , spiega Michel Turk, presidente di Eurobiker Luxembourg.  Se la motocicletta ha superato la revisione nel novembre 2018 e si verifica un incidente con questa stessa motocicletta nel settembre 2019, questo incidente non può essere collegato a un guasto del centro di controllo tecnico, a meno che questa macchina non abbia percorso solo pochi chilometri tra queste due date . ""



Fonte:

Ispezione tecnica di motocicli (dekra-automotive.lu)

Estratto dall'articolo: Controllo tecnico moto, questo fantasma che ci perseguita... (moto80.be

Superamento dell'ispezione tecnica periodica di un veicolo — Cittadini — Guichet.lu - Guida amministrativa - Lussemburgo (public.lu)

Esempio di realizzazione circolante in Lussemburgo:

Vedi questo post su Instagram

Un post condiviso da Andrea (@virgan82)




IN SPAGNA Bandiera: Spagna su Apple iOS 14.2

Il controllo tecnico per i motocicli esiste da diversi anni .

Come in Germania, i ricambi utilizzati sono importanti e gli enti di omologazione sono gli stessi del controllo tecnico (a differenza di Francia o Italia).

Ecco i principali punti di controllo della motocicletta ITV, la revisione spagnola:

  • Il numero di telaio
  • Horn: Deve funzionare
  • Illuminazione: tutte le luci devono funzionare correttamente. Verifica della certificazione.
  • Luce targa: presenza e funzionamento. Verifica di approvazione
  • Comando a leva
  • Pneumatici: verificare la profondità delle scanalature (misura minima legale 1,6 mm). I pneumatici devono essere gli stessi indicati nella scheda tecnica. Verifica della certificazione.
  • Carenatura: controllare le condizioni
  • Specchietti: in buone condizioni, con omologazione
  • Sella e parafanghi: controllare lo stato
  • Controllo del manubrio e della serratura Neimann.
  • Controllo del cavalletto
  • Freni: misura l'efficienza frenante dei freni anteriori e posteriori.
  • Sospensioni: Corretto funzionamento.
  • Scarico: controllo di omologazione, controllo del livello sonoro rispetto alla targhetta del produttore.
  • Emissioni di gas CO2: misura i livelli in modo che siano entro i limiti di legge, a seconda che uno scarico sia catalizzato o meno.
  • Controllo di perdite di olio, perdite di carburante e condizioni della trasmissione.

Come puoi vedere, i controlli in Spagna sono più approfonditi che altrove in Europa.



In caso di allestimento su moto , bisogna passare da una ditta per far controllare e omologare la moto.

Ecco una spiegazione fatta da un'azienda che fornisce questo servizio: Guia-para-que-tu-moto-sea-homologable-reducida.pdf (donkeymotorbikes.com)

Quindi la preparazione café racer , scrambler o bobber costa di più in Spagna perché deve essere certificata alla tedesca.

Ad esempio, l'azienda DONKEY MOTORBIKE offre un prezzo fisso di € 395 se hai modificato il telaio, installato pedane o cambiato gli ammortizzatori per certificare la modifica.

Se cambi l'impianto frenante o altri cambiamenti più importanti il ​​prezzo sale a 850€.

Sono previsti costi aggiuntivi per la preparazione. Tuttavia, il vantaggio è che è più facile che eseguire il processo , ad esempio tramite il DRIRE in Francia.



Esempio di preparazione dalla Spagna:

Visualizza l'immagine sorgente
Fonte: BMW R 100 - Motocasion.com

Una BMW con passante posteriore saldato omologato.

Ecco un altro esempio realizzato da Cafe Racer Sspirit su una DUCATI Monster 900 :



Fonti:

Pasar ITV moto, points a revisar para la inspección y consejos (itvcitaprevia.es)

La verità sull'omologazione di Cafe Racer e pasar la ITV - Best Cafe Racers

Modifiche Cafe Racer senza omologazione - Donkey Motorbikes

In breve, altri paesi europei che applicano una revisione tecnica della moto:

  • Austria: controllo dopo 3 anni dalla prima immatricolazione, poi dopo 2 anni e infine ogni anno;
  • Bulgaria: revisione ogni 2 anni;
  • Croazia: controllo dopo 2 anni dalla prima immatricolazione, poi ogni anno;
  • Estonia: controllo dopo 3 anni dalla prima immatricolazione, poi tre volte ogni 2 anni e infine ogni anno;
  • Grecia: controllo ogni 2 anni;
  • Lettonia: controllo ogni 2 anni;
  • Lituania: controllo dopo 3 anni dalla prima immatricolazione, poi ogni 2 anni;
  • Polonia: controllo dopo 3 anni dalla prima immatricolazione, poi dopo 2 anni e infine ogni anno;
  • Regno Unito: controllo dopo 3 anni dalla prima immatricolazione, poi ogni anno;
  • Repubblica Ceca: controllo dopo 4 anni dalla prima immatricolazione, poi ogni 2 anni;
  • Romania: controllo ogni 2 anni;
  • Slovacchia: controllo dopo 4 anni dalla prima immatricolazione, poi ogni 2 anni;
  • Slovenia: controllo dopo 4 anni dalla prima immatricolazione, poi due volte ogni 2 anni e infine ogni anno;
  • Ungheria: controllo dopo 4 anni dalla prima immatricolazione, poi ogni 2 anni.


IN QUALE SALSA VERRANNO MANGIATI I FRANCESI?

Ecco le nostre ipotesi per aprile 2021 dopo uno studio globale della situazione:

Come abbiamo visto, la situazione e le infrastrutture in Francia sono diverse dagli altri paesi.

La Francia non ha un'organizzazione di tipo TUV come in Germania e professionisti non approvati come in Spagna.

Inoltre, la Francia ha associazioni di motociclisti come la FFMC per difendere gli interessi dei motociclisti.

Quindi è improbabile che si abbia l'applicazione di un controllo tecnico per motociclette come in Germania e Spagna.

Il controllo tecnico delle motociclette dovrebbe essere effettuato dagli stessi centri che già effettuano i controlli per le auto. I centri di controllo tecnico non sono a conoscenza del veicolo al momento dell'accettazione in fabbrica. Il loro compito è seguire le specifiche per garantire che il veicolo non rappresenti alcun rischio dal punto di vista della sicurezza stradale.

Come la Svezia o l'Italia.

Per quanto riguarda la sequenza degli eventi

In primo luogo, la Francia deve chiarire la situazione su ciò che verrà applicato.

Se poi si sceglie il controllo tecnico moto tra tutte le soluzioni che possono ridurre il numero di incidenti motociclistici, bisognerà definirne le caratteristiche.

Inoltre, bisognerà attendere almeno fino al 2023 (vedi 2025) affinché tutti i centri tecnici si dotino delle attrezzature necessarie per effettuare i controlli per una moto.

Il controllo tecnico moto sarà forse molto vicino al controllo moto italiano o svedese con un controllo degli elementi di sicurezza efficiente e non discriminatorio .


ALTRE POSSIBILITA' VALIDE


Altre soluzioni potrebbero essere messe in atto al posto dell'ispezione tecnica obbligatoria.

È possibile che ci sia un controllo di verifica in caso di vendita o dopo un incidente. Questo è ciò che sta valutando la regione della Vallonia in Belgio.


Le altre soluzioni:

- Più prevenzione

- Più consapevolezza

- Controlli più specifici effettuati dalla polizia e dalla gendarmeria.


È anche possibile che venga ancora rinviato e non discusso, ma in questo caso la Francia sarà in preda alle sanzioni dell'UE.

IL CONTROLLO TECNICO CHE POSSIAMO AVERE (SE APPLICABILE):


Un'ispezione tecnica della motocicletta basata sulla sicurezza stradale e sull'ambiente.

Quindi una rassegna di tutti gli elementi legati a questi temi.


Sistema di frenata
  • Livello liquido freni
  • Stato delle pastiglie e dei dischi dei freni
  • Funzionamento corretto - Prova freni
Illuminazione
  • Funzionamento dei vari elementi: indicatori di direzione, luci anteriori e posteriori, luci stop.
specchietto laterale
  • Presenza e buon funzionamento
Pneumatici
  • Controllo dell'usura
Icona premium moto Trasmissione
  • Stato del kit catena, cinghia o giunto cardanico.
Motore
  • Verificare eventuali perdite. (olio e, se applicabile, liquido di raffreddamento)
Il contatore
  • Presenza e buon funzionamento
Indicatori del contatore
  • Presenza e buon funzionamento
Suona il clacson
  • Presenza e buon funzionamento
Illuminazione della targa
  • Presenza e buon funzionamento
Icona premium moto Sterzo e sospensioni
  • Verifica del corretto funzionamento
Numero di telaio
  • Verifica corrispondenza telaio e carte grigie

Potrebbe essere aggiunto un controllo del suono dello scarico e forse un controllo dell'inquinamento a seconda dell'anno della motocicletta.

Verifiche e controlli di base che vengono già effettuati sulla maggior parte delle moto dai meccanici durante le revisioni o gli interventi.

 

Aggiornamento di novembre 2022:

Leggi le ultime informazioni sulla moto CT:

https://remmotorcycle.com/blogs/remmotorcycle/le-controle-technique-moto-prevu-pour-2023



ALCUNI SUGGERIMENTI

Ecco alcuni suggerimenti in caso di modifica di una motocicletta per assicurarti di poter anticipare questa ispezione.

CONSERVARE LE PARTI ORIGINALI


Il primo consiglio è di conservare le parti originali della moto se si prevede di modificare alcuni elementi che potrebbero creare problemi. Penso allo scarico. Non sappiamo se un centro tecnico avrà i mezzi tecnici per controllare il volume sonoro della moto. Quindi in questo caso sarebbe meglio mantenere lo scarico di serie.

PER I SEGUENTI ARTICOLI, PREVILEGARE GLI ARTICOLI CON MARCATURA "E".

Per indicatori di direzione, fari, fanali posteriori, pneumatici, dare la preferenza ai prodotti con l'etichetta "E". Ciò significa che questi articoli soddisfano gli standard di sicurezza europei.

In effetti, forse il centro tecnico potrebbe controllare questo oltre al loro corretto funzionamento.

Si noti che gli standard TUV o ABE non hanno valore in Francia. Tuttavia, possono fungere da marchio di qualità.

REVISIONE ANNUALE

Conosciamo bene l'importanza che il motociclista attribuisce alla sua moto. Le condizioni delle motociclette sono di gran lunga migliori rispetto alle auto.

Se senti un problema ma non sei sicuro, non esitare a chiedere il parere di un esperto. È importante che tu ti senta al sicuro sulla tua moto, ma la cosa più importante è che tu sia effettivamente al sicuro!

Ciò ti consente di essere al sicuro oltre a prevenire possibili controlli.

CHIAMA UN PROFESSIONISTA O UN ESPERTO

Non è consigliabile fare qualcosa di troppo amatoriale, in alcuni casi la tua vita dipende da questo.

Prediligiamo il lavoro ordinato e pulito. Per questo puoi circondarti dei tuoi amici con conoscenze in ciascuno dei campi necessari (meccanica, carrozzeria, lamiera ecc...) o direttamente con professionisti.

Nota che più attento è il lavoro, più sicuro sarai e protetto da problemi di controllo tecnico. E puoi rivendere il tuo progetto più facilmente.

CONCLUSIONE :

La preparazione della moto non è morta!

In un primo momento, dobbiamo lottare affinché questo inutile controllo tecnico non venga applicato in Francia.

Dopo il successo delle manifestazioni del 10 e 11 aprile . La FFMC ha ottenuto una risposta dal governo su questo argomento e la conferma di un rinvio dopo il 2022.

Tuttavia, la lotta non è finita poiché non è stata ancora presa alcuna decisione.

Come abbiamo visto altrove in Europa, è molto difficile armonizzare questo tipo di decisione quando ogni paese ha il proprio modo di fare le cose, le proprie tolleranze ei propri obiettivi.

Anche se un giorno o l'altro verrà applicato, dovresti sapere che riguarderà la sicurezza, una motocicletta fatta correttamente non può essere ritirata dalla circolazione .

Café racer, scrambler, bobber, tracker esistono ancora , anche nei paesi dove i controlli sono drastici.

No, non è la fine, possiamo continuare a personalizzare le nostre bici.

Non esitare a lasciarci un commento per reagire, se un'informazione è errata o se hai una domanda.


11 Risposte

PIERO LE DRUIDE
PIERO LE DRUIDE

novembre 28, 2022

Bonjour,

Très bon article même si une relecture permettrait de corriger quelques erreurs de frappe…

Remarque quand vous écrivez : “Après des années de lutte (en partie grâce à la FFMC),”
N’hésitez pas à écrire : " … (en grande partie grâce à la FFMC)".
Voire : " … (pour l’essentiel, grâce à la FFMC)".

Pour autant, compte tenu de l’actualité, il mériterait d’être mis à jour.

Salutations guzzistes !

Freddy.girard
Freddy.girard

maggio 19, 2022

Merci pour cet article clair complet et rassurant. Je viens de finir un projet plaisir sur un seven fifty de 98 avec 28000 au compteur. je l’ai remis à neuf en café racer avec goût et qualité. J’aurai mal au cœur de ne plus pouvoir rouler avec mon jouet. Je rejoins un commentaire qui parle de revoir les chaussées, les bandes glissantes au sol et améliorer la bienveillance des automobilistes pressés 😜.
Espérons que notre vrai sécurité soit pris en compte plutôt qu’une solution de ponction financière de plus..
Merci

Astier
Astier

gennaio 11, 2022

Bonjour Je pense sincèrement que les motards sont des personnes responsables et parmi nous beaucoup sont aussi des automobilistes .mais que dire des personnes qui prennes ces décisions ne savent même pas de quoi il en retourne pour certains et par contre n’hésite pas à nous facturer des sommes par l’intermédiaire des garages Ex : ct véhicule léger.service des mines pour les poids lourd et j’en passe et bientôt ça pour les motos .pour avoir le droit de rouler et en moto que 5mois dans l’année pour beaucoup et le plus grave nous font culpabiliser et battre entre nous .il devrait un peut plus réfléchir à cela si réellement ils ce soucis de notre santé .en tout cas merci pour votre article il est explicatif une belle synthèse et très bien documenté cdlt .

Chinouz
Chinouz

ottobre 01, 2021

Super article bien détaillé. Bravo

BONBEURRE
BONBEURRE

agosto 30, 2021

Quid de ceux qui possèdent 10 motos de collections de plus de 30 ans, et qui roulent 50km avec chacune par ans? Certaine bécanes ont été réparés suite à des chutes et ne possèdent pas le cadre d’origine et donc pas d’avantage le numéro de châssis frappé dessus.
Routes défoncées, pédagogie envers les automobilistes, prévention voilà des axes de réflexions…..En quoi le contrôle technique empêchera un motard de prendre une bagnole ou un camping car de face qui à coupé le virage dans les cols de nos belles montagnes. La solution, c’est l’éducation, mais dans ce cas il faut injecter de l’argent et bizarrement là, c’est silence radio.

PELLETIER
PELLETIER

agosto 26, 2021

Dans votre commentaire il n y’a pas le pays qui a voté contre la mesure pouvez vous nous dire lequel cdt

Vincent Laborie
Vincent Laborie

agosto 12, 2021

Bonjour ,
Qu en est il des motos d enduro ?
Difficile de remettre en règle une moto de plus de 10ans d enduro , qui ne possaide plus de clignotant , de klaxon , et dont le faiseau électrique a été changé pour un allégé …..
Chose qui se faisait beaucoup il y a 10/15 ans …..

GHILAIN
GHILAIN

aprile 16, 2021

Quid à propos des Baggers avec jante de 26 pouces et pièces provenant des USA??
Triste…

arnaud chavaroche
arnaud chavaroche

aprile 02, 2021

Merci de ce bel article, renseigné à souhait et passionnant. Merci de ce résumé éclairé.

Yves Peraire
Yves Peraire

aprile 02, 2021

Actualité claire et très complète --nous pouvons alors avoir une idée très personnelle --de ces mesures concernant nos pisses-feux—- j’aurais bien aimé que les têtes pensantes nous parlent de l’état des chaussées et autres !!!!! bien ce n’est pas les mêmes rapport ,d’un côté faut engagé de l’argent
de l’autre en engrange -- alors !!!!!!!!!!!!!!!!

Merci
Philippe Lopez
Philippe Lopez

aprile 02, 2021

Synthèse intéressante. Merci pour le travail

lascia un commento

I commenti vengono approvati prima di essere pubblicati.